Concessione servizio di trasporto pubblico ai cittadini con grave disabilità

Ultima modifica 21 luglio 2020

Settore Servizi alla persona – Ufficio Affari sociali

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO, RECAPITO TELEFONICO E INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA ISTITUZIONALE:

Eugenio Monticone; telefono 011-8228024

e-mail : affari.sociali@comune.sanmaurotorinese.to.it

DIRIGENTE RESPONSABILE

Dott.ssa Silvia Cardarelli

DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO E RIFERIMENTI NORMATIVI :

Il Cittadino portatore delle seguenti invalidità: - disabilità motoria (codice invalidità: 05); - cecità assoluta (codice invalidità: 09), oppure in possesso di I.S.E.E. non superiore a € 8.000,00, unitamente alle seguenti invalidità connesse all’età:

invalido ultrasessantacinquenne con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni e i compiti propri della sua età, pari al 100% ai soli fini dell’assistenza sanitaria, grado grave (codice invalidità 11);

ultrasessantacinquenne con impossibilità di deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore (codice invalidità: 12),

può presentare istanza di concessione del servizio di trasporto.

La materia è regolata dalle seguenti fonti normative: Legge n. 104 del 1992, art. 26; delibere di Giunta Comunale nn. 45 e 102 del 2003; n. 125 del 2004; n. 28 del 2007; n. 164 del 2010; n. 204 del 2019.

TERMINE PER L’ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE :

Il procedimento per l’accoglimento o l’eventuale rigetto dell’istanza è concluso in giorni 30 dal deposito dell’istanza.

All’esentato viene rilasciato una tessera di legittimazione al beneficio, valida per 1 anno dalla data del rilascio.

SOGGETTO CUI E’ATTRIBUITO, IN CASO DI INERZIA DEL DIRIGENTE RESPONSABILE , IL POTERE SOSTITUTIVO DI ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE, MODALITA’ PER ATTIVARE TALE POTERE, INDIRIZZO E RECAPITI

Segretario Generale Dott. Gerardo Birolo

E-mail: gerardo.birolo@comune.sanmaurotorinese.to.it

Il potere di intervento sostitutivo viene attivato rivolgendo richiesta scritta da inoltrarsi all’indirizzo di posta elettronica sopra riportato.

ATTI E DOCUMENTI DA ALLEGARE ALL’ISTANZA, MODULISTICA E FAC SIMILE DI AUTOCERTIFICAZIONI

I documenti richiesti sono i seguenti:

Verbale di invalidità in copia

Eventuale copia di sentenza di separazione o verbale Presidenziale di autorizzazione ai coniugi a vivere separati.

All’atto della presentazione della domanda è richiesta l’esibizione/copia di valido documento di identità del richiedente.

Al richiedente verrà anche chiesto di indicare per iscritto il numero di protocollazione INPS della propria attestatazione ISEE in corso di validità (per gli istanti con codici di invalidità 11 o 12).

Ufficio Competente

L’istanza, compilata sull'apposito modulo (reperibile qui online oppure in formato cartaceo presso l’Ufficio Affari Sociale e presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico), va consegnata all’Ufficio Affari sociali di S. Mauro T.se - Via Martiri della Libertà 150,

telefono 011/822.80.62

email affari.sociali@comune.sanmaurotorinese.to.it

o presentandola di persona, previo appuntamento telefonico, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12,30, il lunedì anche dalle ore 16,00 alle ore 18,00

o inviandola per posta, anche via mail, debitamente firmata e corredata dei documenti allegati e del documento di identità del sottoscrittore.

COSTI E MODALITA’ PER EFFETTUARE I PAGAMENTI

Non sono previsti costi.

STRUMENTI DI TUTELA GIURISDIZIONALE A FAVORE DELL’INTERESSATO

Avverso l’atto amministrativo che respinge l’istanza di ammissione al beneficio è ammesso ricorsogiurisdizionale, con l’obbligatoria assistenza di un legale, al Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte, Corso Stati Uniti, 45, Torino entro 60 giorni decorrenti dalla comunicazione dell’atto oppure, in alternativa, ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni decorrenti dalla comunicazione dell’atto.